Accessibilità Web

Se la tua comunicazione non è accessibile...

  • non puoi raggiungere un gran numero di persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti / servizi

  • procuri un disagio e un grave disservizio a chi ti sta cercando sul web, e lo induci a rivolgersi a qualcun altro

  • la tua attività risente di un importante danno d’immagine. 

Per questo è fondamentale che la tua comunicazione avvenga attraverso modalità accessibili. 

Alcune categorie di utenti possono avere difficoltà ad utilizzare il tuo sito web o la tua app; allo stesso modo può risultare loro impossibile interagire con la documentazione che metti loro a disposizione (cataloghi, schede prodotto ecc.) o capire i messaggi che intendi lanciare con spot e video. Tra queste ricordiamo:

  • le persone con difficoltà visiva, con daltonismo, ipovisione, cecità
  • le persone con difficoltà uditive, sorde o ipoacusiche
  • le persone con disturbi dell’apprendimento e che presentano difficoltà nella lettura (dislessia)
  • le persone con limitazioni motorie, ad esempio agli arti, e che faticano ad utilizzare mouse e tastiera
  • le persone con difficoltà cognitive e intellettive e che necessitano di una comunicazione semplificata
  • gli anziani

Riportiamo di seguito i requisiti che deve avere un sito web secondo la egge Stanca (legge n.4 / 2004)

Principio 1: Percepibile - le informazioni e i componenti dell'interfaccia utente devono essere presentati in modo che possano essere fruiti attraverso differenti canali sensoriali.

Principio 2: Utilizzabile - i componenti dell’interfaccia utente e i comandi in essa contenuti devono essere utilizzabili senza ingiustificati disagi o vincoli per l’utente.

Principio 3: Comprensibile – gli utenti devono poter comprendere le modalità di funzionamento dell’interfaccia e le azioni in essa contenute necessarie per ottenere servizi e informazioni.

Principio 4: Robusto - il contenuto deve essere abbastanza robusto da poter essere interpretato in modo affidabile da una vasta gamma di programmi utilizzati dall’utente, comprese le tecnologie assistive.

Solo parzialmente. Per poter essere utilizzati da tutti, i file PDF devono essere lavorati e convertiti in PDF accessibili.

 

Si tratta di un software che vocalizza, attraverso un sintetizzatore vocale, ciò che si vede sul monitor di un computer o cellulare. Consente alle persone cieche e ipovedenti di utilizzare computer, tablet e smartphone proprio come le persone che vedono. Attraverso alcuni comandi da tastiera permette la lettura dei documenti, la navigazione delle pagine web, la gestione del computer e molte altre funzioni.

Si tratta di un dispositivo hardware che ha delle celle braille. Queste celle riproducono in braille il testo che appare sul monitor del computer o di uno smartphone. Con questo strumento le persone cieche leggono il contenuto delle pagine web, dei documenti, delle mail in braille, facendo scivolare i polpastrelli sulle celle della barra braille.

Si tratta di un software che permette di ingrandire di x volte il contenuto del monitor di un computer, di un tablet o di uno smartphone. C​onsente, inoltre di aumentare il contrasto e impostare la combinazione di colori ​preferita. Questa tecnologia è molto usata da persone ipovedenti, daltonici, dislessici e anziani per favorire la leggibilità di documenti, pagine web e finestre del sistema operativo.

E' una ​t​ecnica utilizzata dai dattilografi per scrivere ​con la​ tastiera, basata sul​l'utilizzo di tutte le dita di entrambe le mani e sul loro ​corretto posizionamento sulla ​tastiera​. Permette di scrivere senza guardare la tastiera, migliorando la produttivitàla velocitàdi scrittura e diminuendo sensibilmente la fatica. Questo metodo è utilizzato dalle persone con disabilità visiva per scrivere a tastiera, ma anche dalle persone vedenti che vogliono sfruttarne gli indubbi vantaggi.

In origine il computer è nato senza mouse, perciò il suo utilizzo avveniva esclusivamente tramite la tastiera. Non potendo vedere il puntatore del mouse, ciechi e ipovedenti sfruttano i comandi da tastiera per interagire con le finestre, con i menù, con le applicazioni. I comandi da tastiera, unitamente a sintesi vocali e barre braille, sostituiscono il mouse consentendo di compiere le stesse operazioni.

Iscriviti alla newsletter

Iscrizione avvenuta con successo